Open Data

I dati aperti, comunemente chiamati open data, sono dati accessibili a tutti, tipicamente via web, senza restrizioni di copyright, brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione. Molti enti pubblici, in ottica di trasparenza verso i cittadini, rilasciano open data seguendo la filosofia che i dati da loro prodotti appartengano di fatto alla comunità e che quindi questi debbano essere distribuiti liberamente alla comunità stessa. In Italia il 18 Dicembre 2012 il Decreto Legge 18.10.2012, n. 179 è stato convertito in legge (17.12.2012 n. 221 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale: l'art. 9 prevede che I dati e le informazioni forniti dalla pubblica amministrazione dovranno essere obbligatoriamente pubblicati in formato aperto (cd. open data).

Sistemi Territoriali è stata tra le prime aziende italiane ad occuparsi ed ad investire nel campo degli open data, maturando specifiche competenze tecniche, giuridiche e tematiche in tale ambito, ed è in grado di offrire servizi per affiancare e guidare gli enti durante l'intero processo di pubblicazione dati, ovvero:

  • Censimento e selezione dei dataset da pubblicare come open data
  • Bonifica, elaborazione e miglioramento della qualità dei dataset
  • Documentazione degli open data in accordo agli standard di riferimento
  • Individuazione delle licenze con cui rilasciare i dataset
  • Aderenza alle linee guida nazionali e comunitarie
  • Aggiungere valore ai dati: web semantico e linked open data
  • Realizzazione del sito web per pubblicare gli open data dell'ente

Oltre ai servizi professionali, Sistemi Territoriali ha realizzato StatPortal OpenData, una piattaforma open source completa che consente agli enti di realizzare il proprio portale open data in tempi brevi, in modo aderente alla legislazione italiana ed ai principali standard tecnologici previsti.

A Giugno del 2012 Sistemi Territoriali, usando la piattaforma StatPortal OpenData, ha realizzato DatiOpen.it, il portale Italiano degli open data.

Da Gennaio 2013 Sistemi Territoriali, inoltre, sta conducendo un progetto di ricerca chiamato ODINet sulle tematiche big data, linked open data, web semantico e social network analysis.